din

Il suono dell’oro: Din o Stock?

Sapete che l’udito è uno tra i primi sensi che si sviluppano sin dai primi momenti di vita nel pancione della mamma? Tutti gli stimoli vengono immagazzinati come preziose informazioni nel cervello e saranno fondamentali per la vita dell’essere umano. Ebbene, può sembrare strano ed impossibile, ma noi riusciamo a riconoscere la bontà di un oggetto sentendolo “suonare”. Può essere semplice sviluppare questa abilità con le monete d’oro.

Ci sono due modi con i quali potete mettere a confronto i diversi suoni dell’oro. Per il primo basta prendere una moneta da investimento, ad esempio una sterlina in oro oppure un marengo in oro, e lasciarla semplicemente cadere a terra. Il suono che verrà prodotto sarà un acuto morbido, simile ad una nota limpida. Questo suono è tipico dell’oro che è un metallo tenero ma pesante. Il secondo modo è consigliato per monete un po’ più delicate, il cui valore dipende anche dallo stato di conservazione e non solo dal contenuto di oro: è sufficiente prendere una moneta di medio calibro, posizionarla in equilibrio all’estremità del dito e con un attrezzo non metallico “picchiettare” il bordo della moneta. Anche in questo caso il suono che verrà prodotto deve essere acuto e morbido.

Diffidate quindi da tutte quelle monete che al tocco producono un effetto sonoro basso e cupo.

Ti aspettiamo in negozio oppure inviaci il tuo video con la prova eseguita.

Commenta qui sotto per raccontarci la tua esperienza.

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Condividi su email

© 2020 MERAVIGLI SRL – C.F e P. IVA 06520030963 – Capitale Sociale 150.000,00